1 Ecu Francia medioevale (843-1791) Argento Luigi XV di Francia ( ...

1772, Francia reale, Luigi XV. Grande moneta in argento Ecu (dollaro francese). Anno di conio: 1772 Denominazione: Ecu Riferimenti: Davenport A1332, KM-555. Luogo di zecca: Provincia di Béarn (BD) / Pau Peso: 28,88 g Diametro: 42 mm Materiale: argento Recto: busto drappeggiato di Luigi XV a sinistra, segno privato in basso. Legenda: LUD . XV. D . G . FR . . ET. N / A . RIF . B.D. . (marchio privato: tulipano) . Rovescio: corona sopra l'ovale con tre fiori di giglio all'interno, fiancheggiati da rami di ulivo. Legenda: SIT NOMEN . DOMINI (marchio privato: mucca) BENEDICTUM I 1772 Da tenere in considerazione, una bella moneta d'argento delle dimensioni di un dollaro, coniata in Francia (provincia di Béarn) nel 1771 sotto Luigi XV di Francia. Il visconteo del Béarn (guascone: Bearn o Biarn) è un'antica provincia della Francia, situata nei Pirenei e nella pianura ai loro piedi, nel sud-ovest della Francia. Insieme alle tre province basche di Soule, Bassa Navarra e Labourd, nonché piccole parti della Guascogna, forma l'attuale dipartimento dei Pirenei Atlantici (64). Il Béarn confina a ovest con le province basche della Soule e della Bassa Navarra, a nord con la Guascogna (Landes e Armagnac), a est con la Bigorre e a sud con la Spagna (Aragona). Sebbene il Béarn fosse incluso nei confini originali della Francia come stabilito dal Trattato di Verdun dell'843, la sua inclusione nel regno fu controversa. Il suo primo organo parlamentare, la Cour Major, fu formato nel 1080, 185 anni prima del parlamento inglese. Bearn entrò a far parte del Ducato d'Aquitania, che passò ai re d'Inghilterra attraverso Eleonora d'Aquitania, e fu quindi soggetto al Regno d'Inghilterra per poco più di un secolo (1242-1347). Il Béarn passò alla contea di Foix nel 1290; nel 1347 il conte Gaston III Fébus rese omaggio al re per la sua contea, ma si rifiutò di rendere omaggio per Béarn, che rivendicò come feudo indipendente, con sede principale la sua roccaforte a Pau, un sito che era stato fortificato dall'XI secolo. secolo, che divenne capitale ufficiale e sede della provincia del Béarn nel 1464. Successivamente, il territorio passò attraverso eredi al Regno di Navarra (vedi sotto), e questa inclusione in uno stato straniero (sebbene governato dai discendenti della dinastia francese dei Capetingi ) ha contribuito al suo dubbio rapporto con il Regno di Francia. Alla fine, il Béarn cadde nelle mani di Enrico III di Navarra, che lo ereditò da sua madre, mentre allo stesso tempo il Regno di Navarra fu quasi interamente annesso alla Spagna (con solo la Bassa Navarra, a nord dei Pirenei, non annessa alla Spagna). Enrico III di Navarra divenne re Enrico IV di Francia nel 1589, ma mantenne tutti i suoi possedimenti distinti dalla Francia. Fu solo nel 1607 che cedette alle richieste del Parlamento di Parigi e riunì alla corona francese i suoi domini della contea di Foix, Bigorre, Quatre-Vallées e Nébouzan, conformemente alla tradizione che il re di Francia avrebbe nessun dominio personale. Tuttavia, rifiutò di unire il Béarn e la Bassa Navarra alla corona francese, poiché questi territori erano paesi sovrani, non formalmente sotto la sovranità francese come Foix, Bigorre e gli altri suoi possedimenti. Così il Béarn e la Bassa Navarra rimasero solo in unione personale con la Francia (cioè unite alla Francia attraverso la persona di Enrico, sia re di Francia che re di Navarra). Fu solo nel 1620, dieci anni dopo la sua morte, che il Béarn e la Bassa Navarra furono uniti alla corona francese ed entrarono nella sovranità francese, ma il titolo di re di Navarra fu mantenuto dai re di Francia fino al 1830. Precedentemente, nel 1539, l'editto di Villers-Cotteret aveva stabilito che le leggi sarebbero state emanate in francese (a scapito del latino e delle lingue locali più piccole), ma il Béarn non faceva ancora parte della Francia e l'editto non vi si applicava. Invece, dopo la sua incorporazione alla Francia, le leggi continuarono ad essere emanate nella lingua d'oc fino alla Rivoluzione francese. em>. Luigi XV (Versailles, 15 febbraio 1710 – Versailles, 10 maggio 1774) governò come re di Francia e di Navarra dal 1 settembre 1715 fino alla sua morte, avvenuta il 10 maggio 1774. Salito al trono all'età di cinque anni, Luigi regnò fino al 15 febbraio 1723, data del suo tredicesimo compleanno, con l'aiuto del reggente Filippo, duca d'Orléans, suo prozio, assumendo da allora in poi il controllo personale e formale del governo. Sopravvissuto inaspettatamente alla morte della maggior parte della famiglia reale, godette di una reputazione favorevole all'inizio del suo regno e si guadagnò l'epiteto "le Bien-Aimé" ("l'Amato"). Tuttavia, col tempo, la sua mancanza di morale, la generale incapacità di riformare efficacemente la Francia e la monarchia e i fallimenti percepiti della sua politica estera gli fecero perdere l'affetto del suo popolo, e pose fine alla sua vita tra i re più impopolari di Francia. Mentre gli storici hanno tradizionalmente trattato Luigi XV con durezza, ricerche più recenti hanno suggerito che in realtà fosse molto intelligente e dedito al compito di governare il più grande stato d’Europa, esclusa la Russia. La sua fastidiosa indecisione, alimentata dalla consapevolezza della complessità dei problemi che lo aspettavano, così come la sua profonda timidezza, nascosta dietro la maschera di un re imperioso, potrebbero spiegare gli scarsi risultati ottenuti durante il suo regno. In molti modi, Luigi XV prefigura i "governanti borghesi" del romantico XIX secolo. Pur interpretando diligentemente il ruolo del potente re ritagliato dal suo predecessore e bisnonno, Luigi XIV, Luigi XV in realtà non amava altro che la sua vita privata, lontano dallo sfarzo e dalle cerimonie di corte. Avendo perso la madre quando era ancora poco più che neonato, desiderava una presenza rassicurante e materna, che cercò di trovare nell'intima compagnia delle donne, cosa per la quale fu molto criticato sia durante che dopo la sua vita.

altro

 

17  monete nel gruppo
2 3

(1537 X 750pixel, dimensione del file: ~240K)
Postato da: anonymous  2017-07-11
1772, Royal France, Louis XV. Large Silver Ecu (French Dollar) Coin. Béarn mint! Mint year: 1772 Denomination: Ecu References: Davenport A1332, KM-555. Mint Place: Province of Béarn (BD) / Pau Condition: A few scratches and light weight-adjusting marks around edge, otherwise VF ...

(1077 X 519pixel, dimensione del file: ~122K)
Postato da: anonymous  2016-08-09
1765, Royal France, Louis XV. Silver Ecu (French Dollar) Coin. Béarn mint! Mint year: 1765 Denomination: Ecu References: Davenport A1332, KM-555. Mint Place: Province of Béarn (BD) / Pau Condition: Minor planchet striae/imperfections in obverse, light suirface ...

(900 X 458pixel, dimensione del file: ~100K)
Postato da: anonymous  2016-05-01
Frankreich, Ludwig XV. Ecu 1774 L, Bayonne. Gadoury 323. Kleiner Schrötlingsfehler am Rand, etwas Belag, sehr schön

(900 X 458pixel, dimensione del file: ~137K)
Postato da: anonymous  2016-05-01
Frankreich, Ludwig XV. Ecu à la vielle tête 1772 L, Bayonne. Davenport 1332, Gadoury 323. Sehr schön

(900 X 458pixel, dimensione del file: ~115K)
Postato da: anonymous  2015-11-23
FrankreichEcu 1772 A, Paris. Gadoury 323. Etwas justiert, sehr schön

(1077 X 513pixel, dimensione del file: ~114K)
Postato da: anonymous  2016-05-30
1764, Royal France, Louis XV. Silver Ecu (French Dollar) Coin. Béarn mint! Mint year: 1764 Denomination: Ecu References: Davenport A1332, KM-555. Mint Place: Province of Béarn (BD) / Pau Condition: Weight-adjusting marks, otherwise a nice VF+ Weight: 29.01gm D ...
Articles
L'Ecu francese era una denominazione mone ...   L'Ecu francese era una denominazione monetaria significativa in Francia, ampiamente utilizzata dal Medioevo fino all'inizio del periodo moderno. Si è evoluto nel tempo sia nel disegno che nella composizione, soprattutto per quanto riguarda il passaggio dall'argento all'oro. Ecco una panoramica della storia e del design delle EC ...
FRANCE 1 Centime L'AN 6 (1797) A - Copper - VF- 4224
Venduta per: $6.0
FRANCE 1 Centime L'AN 6 (1797) A - Copper - VF- 4224
HILDESHEIM (German City) 1/24 Thaler 1697 HL - Silver - VF - 4519 *
Venduta per: $17.0
HILDESHEIM (German City) 1/24 Thaler 1697 HL - Silver - VF - 4519 *
SAXONY (Germany) 1/24 Thaler 1694 IK - Silver - Friedrich August I. - VF - 4520*
Venduta per: $11.0
SAXONY (Germany) 1/24 Thaler 1694 IK - Silver - Friedrich August I. - VF - 4520*
Queste monete potrebbero interessarti
100 Franc Terza Repubblica francese (1870-1940)  Oro
100 Franc Terza Repubblica francese (187 ...
il gruppo ha   71 monete / 67 prezzi
5 Franc Secondo Impero francese (1852-1870) Oro Napoleone III (1808-1873)
5 Franc Secondo Impero francese (1852-18 ...
il gruppo ha   60 monete / 60 prezzi
1 Ecu Francia medioevale (843-1791) Oro Carlo VI di Francia (1368-1422)
1 Ecu Francia medioevale (843-1791) Oro ...
il gruppo ha   34 monete / 33 prezzi
2024-07-09 - Historical Coin Prices
1 Pfennig Stati federali della Germania Rame
Prezzi da fonti pubbliche
Dettagli
2024-07-13 - New coin is added to 20 Dollaro Stati Uniti d'America (1776 - ) Oro


    20 Dollaro Stati Uniti d'America (1776 - ) Oro
il gruppo ha    224 monete / 207 prezzi



1909-D. PCGS graded MS-64. Frosty and untoned. Only 52,500 minted. This date was once widely considered a major rarity in Mint condition, but the emergence of a Central American hoard in 1983 ha ...
Potresti essere interessato in…
I governanti degli imperi
Impero romano (27BC-395)
Albero genealogico della dinastia e monete
Bernadotte
Mettiti alla prova!
Puzzle di Monete
Puzzle di Monete
Prezzi Monete
Prezzi Monete