1 Thaler / 5 Franc Svizzera Argento

Metallo:
Stato:
Periodo:
1874

Codice sul catalogo:
  KM-S12

1874, Cantoni svizzeri, San Gallo. Moneta d'argento tallero da tiro (5 franchi). XF-Menta Anno: 1874 Coniazione: 15.000 pezzi. Designer: Fritz Landry Regione: San Gallo (Svizzera) Denominazione: 5 Franchi / 5 Franken ("Talerno da tiro") Riferimenti: Davenport 386, HMZ 2-1343j, KM-XS12. Condizioni: graffi sui campi, piccoli depositi e un piccolo test dell'argento a ore 6 sul retro (vedi anche foto sul bordo!), altrimenti XF! Materiale: Argento (.835) Peso: 24,98 g Diametro: 37 mm Dritto: croce svizzera sopra lo stemma federale all'interno di una corona di quercia e fucili in si intraversa. Paesaggio sullo sfondo Legenda: EIDGENÖSS. SCHÜTZENFEST A ST. GALLO. / 1874 Tradotto: "Festival federale del tiro a segno a San Gallo. / 1874" Rovescio: cavaliere svizzero inginocchiato, con spada e bandiera in mano. Casco qui sotto. Dietro di lui l'esercito svizzero. Paesaggio con il sole nascente sullo sfondo. Legenda: 1474 A 1476 / A. BOVY F:em>.Uno dei primi sindaci di San Gallo è forse uno dei più pittoreschi, Ulrich Varnbüler. Hans, il padre di Ulrich, era prominente negli affari cittadini di San Gallo, in Svizzera, agli inizi del 1400. Ulrich fece il suo ingresso negli affari pubblici all'inizio degli anni Sessanta del Quattrocento e raccolse le varie cariche e onorificenze a disposizione di un uomo talentuoso e ambizioso. Dimostrò ottime qualità come comandante sul campo delle truppe di San Gallo nelle guerre borgognone. Nella battaglia di Grandson del 1476 lui e le sue truppe fecero parte delle unità avanzate della Confederazione e presero parte al loro famoso attacco. (A San Gallo è ancora visibile un grande dipinto con Ulrico che ritorna trionfalmente accolto dall'eroe a San Gallo). Dopo la guerra rappresentò spesso San Gallo in diversi parlamenti della Confederazione. Nel dicembre del 1480 gli fu offerta per la prima volta la carica di sindaco. Da quel momento in poi ricoprì diversi incarichi di rilievo in città e fu considerato il leader intellettuale e politico. Secondo Vadian, che conosceva bene i suoi contemporanei, "Ulrich era un uomo molto intelligente, osservatore ed eloquente che godeva della massima fiducia della cittadinanza". Anche la sua reputazione tra i Confederati era notevole. Alla fine degli anni Ottanta del Quattrocento venne però coinvolto in un conflitto che avrebbe avuto gravi conseguenze negative per lui e per la città di cui era sindaco. Nel 1463 Ulrich Rösch aveva assunto la direzione dell'abbazia di San Gallo. Era un prelato ambizioso, il cui obiettivo era riportare l'abbazia alla ribalta con ogni mezzo possibile dopo le perdite delle guerre dell'Appenzello. Le sue irrequiete ambizioni offendevano gli interessi politici e materiali dei suoi vicini. Quando chiese l'aiuto del papa e dell'imperatore per portare a termine il progetto di trasferire l'abbazia a Rorschach sul Lago di Costanza, incontrò la dura resistenza dei cittadini sangallesi, di altri chierici e della nobiltà appenzellese della valle del Reno che erano preoccupati per le loro partecipazioni. A questo punto Varnbüler entrò in conflitto contro il prelato. Voleva limitare l'aumento del potere dell'abbazia e allo stesso tempo aumentare il potere della città che era stata limitata nel suo sviluppo. A questo scopo stabilì contatti con contadini e abitanti dell'Appenzello (guidati dal fanatico Hermann Schwendiner) che cercavano un'opportunità per indebolire l'abate. Inizialmente protestò presso l'abate e i rappresentanti dei quattro cantoni confederati sostenitori (Zurigo, Lucerna, Svitto e Glarona) contro la costruzione della nuova abbazia a Rorschach. Poi il 28 luglio 1489 fece distruggere gli edifici già in costruzione dalle truppe armate di San Gallo e Appenzello. Quando l'abate si lamentò dei danni con i Confederati e chiese il risarcimento completo, Ulrich rispose con una controquerela e in collaborazione con Schwendiner respinse gli sforzi arbitrali dei Confederati imparziali. Motivò i chierici da Wil a Rorschach a rinunciare alla loro lealtà verso l'abbazia e si espresse contro l'abbazia all'assemblea cittadina di Waldkirch, dove si formò la lega popolare. Era fiducioso che i quattro Cantoni sostenitori non sarebbero intervenuti con la forza a causa delle tensioni esistenti tra la Confederazione e la Lega Sveva. La sua decisione fu rafforzata dal fatto che nel 1490 i sangallesi lo elessero nuovamente al massimo magistrato. All'inizio del 1490, però, i quattro cantoni decisero di adempiere ai loro doveri nei confronti dell'abbazia e di invadere il territorio sangallese. cantone con una forza armata. Gli appenzellesi e il clero locale si sottomisero a questa forza senza notevole resistenza, mentre la città di San Gallo si preparava a combattere fino alla fine. Tuttavia, quando seppero che i loro connazionali avevano rinunciato alla lotta, persero la fiducia; il risultato finale fu che conclusero un patto di pace che limitò notevolmente i poteri della città e gravò sulla città gravi sanzioni e risarcimenti. Ulrich, sopraffatto dalla responsabilità delle sue decisioni politiche, fu preso dal panico di fronte all'avvicinarsi del nemico che voleva catturarlo. La sua vita era in grave pericolo e fu costretto a travestirsi da messaggero e fuggire dalla città. Si recò a Lindau, a Innsbruck e alla corte del re Massimiliano. I vincitori confiscarono i suoi beni che si trovavano fuori dalla città di San Gallo e lo bandirono dai confini della Confederazione. Ulrich allora fece appello alla corte imperiale (così come Schwendiner, che era fuggito con lui) per la restituzione dei suoi beni. La causa ebbe il sostegno di Federico II e Massimiliano e il processo si trascinò per anni. L'attività fu continuata dai figli di Ulrich, Hans e Ulrich, dopo la sua morte nel 1496, e alla fine riconquistarono le proprietà. Dall'azione giudiziaria derivarono però altre conseguenze politiche, perché la Confederazione prese possesso della città di San Gallo e respinse le incursioni dell'impero. Il conflitto rafforzò così i rapporti tra la Confederazione e la città di San Gallo. D'altra parte la questione aumentò l'alienazione tra la Svizzera e l'Impero tedesco, che alla fine significò una separazione totale a seguito della guerra di Svevia. Varnbüler è inoltre immortalato in una famosa xilografia di Albrecht Dürer, che fa parte della collezione dello Smithsonian Institution. collezione di xilografie (qv). Dei figli Varnbüler, il maggiore (Hans/Johann) divenne sindaco di Lindau. È il patriarca dei Varnbüler del Baden e del Württemberg.

altro

 

28  monete nel gruppo
Mostra tutte le monete del gruppo
2 3 4

(1500 X 751pixel, dimensione del file: ~181K)
Postato da: anonymous  2019-03-28
Schweiz-Eidgenossenschaft. 5 Franken 1874. Auf das Schützenfest in St. Gallen. Davenport 386, Divo/Tobler 55. Vorzüglich

(740 X 368pixel, dimensione del file: ~62K)
Postato da: anonymous  2020-07-05
1874,Schweiz-Eidgenossenschaft. 5 Franken (ohne Wertangabe) 1874. Schützenfest in St. Gallen. K.M. S 12, Davenport 386, Divo 55, HMZ 2-1343 j. Vorzüglich.

(1500 X 753pixel, dimensione del file: ~200K)
Postato da: anonymous  2018-03-13
Schweiz-Eidgenossenschaft. 5 Franken 1874. Auf das Schützenfest in St. Gallen. Davenport 386, Divo/Tobler 55. Feine Patina. Winziger Schrötlingsfehler am Rand, vorzüglich +

(1365 X 670pixel, dimensione del file: ~197K)
Postato da: anonymous  2017-06-02
1874, Swiss Cantons, St. Gallen. Silver Shooting Thaler (5 Francs) Coin. XF- Mint Year: 1874 Mintage: 15.000 pcs. Designer: Fritz Landry Region: St. Gallen (Switzerland) Denomination: 5 Francs / 5 Franken ("Shooting Thaler") References: Davenport 386, HMZ 2-1343j, KM-XS12. Co ...

(1500 X 755pixel, dimensione del file: ~190K)
Postato da: anonymous  2017-12-15
Schweiz-Eidgenossenschaft5 Franken 1874. Auf das Schützenfest in St. Gallen. HMZ 2-1343 j. Vorzüglich

(900 X 453pixel, dimensione del file: ~96K)
Postato da: anonymous  2017-12-14
Schweiz-Eidgenossenschaft5 Franken 1874. Auf das Schützenfest in St. Gallen. Davenport 386, Divo/Tobler 55. Leicht berieben, vorzüglich
Articles
Le monete d'argento in franchi svizzeri h ...   Le monete d'argento in franchi svizzeri hanno presentato vari design nel corso degli anni, spesso riflettendo il ricco patrimonio culturale, la bellezza naturale e il significato storico del paese. Ecco alcuni esempi di disegni apparsi sulle monete d'argento in franchi svizzeri: Croce svizzera: uno dei simboli più iconici della Svizzer ...
FRANCE 1 Centime L'AN 6 (1797) A - Copper - VF- 4224
Venduta per: $6.0
FRANCE 1 Centime L'AN 6 (1797) A - Copper - VF- 4224
HILDESHEIM (German City) 1/24 Thaler 1697 HL - Silver - VF - 4519 *
Venduta per: $17.0
HILDESHEIM (German City) 1/24 Thaler 1697 HL - Silver - VF - 4519 *
SAXONY (Germany) 1/24 Thaler 1694 IK - Silver - Friedrich August I. - VF - 4520*
Venduta per: $11.0
SAXONY (Germany) 1/24 Thaler 1694 IK - Silver - Friedrich August I. - VF - 4520*
Queste monete potrebbero interessarti
1 Rappen Svizzera Bronzo
1 Rappen Svizzera Bronzo
il gruppo ha   28 monete / 27 prezzi
20 Franc Svizzera Oro
20 Franc Svizzera Oro
il gruppo ha   62 monete / 58 prezzi
5 Franc Svizzera Argento
5 Franc Svizzera Argento
il gruppo ha   152 monete / 151 prezzi
2024-07-08 - New coin is added to 3 Penny Southern Rhodesia (1923-1980) Argento Giorgio VI (18 ...


    3 Penny Southern Rhodesia (1923-1980) Argento Giorgio VI (18 ...
il gruppo ha    5 monete / 4 prezzi



SOUTHERN RHODESIA 3 Pence 1937 - Silver 0.925 - George VI. - 2523 HS
2024-07-08 - Historical Coin Prices
1 Baiocco Stato Pontificio (752-1870) Rame
Prezzi da fonti pubbliche
Dettagli
Potresti essere interessato in…
I governanti degli imperi
Impero romano (27BC-395)
Albero genealogico della dinastia e monete
Dinastia Romanov
Mettiti alla prova!
Puzzle di Monete
Puzzle di Monete
Prezzi Monete
Prezzi Monete