Il Tallero (o Taler o Talir) era una moneta d ...

Il Tallero (o Taler o Talir) era una moneta d'argento utilizzata in tutta Europa per quasi quattrocento anni. Il suo nome sopravvive in varie valute come il dollaro o il tallero. Etimologicamente, "Thaler" è un'abbreviazione di "Joachimsthaler", un tipo di moneta della città di Joachimsthal (Jáchymov) in Boemia, dove alcune delle prime monete di questo tipo furono coniate nel 1518. (Thal in tedesco significa "dale" o "dell "; significano tutti "valle". Pertanto un "tallero" è una persona o una cosa "della valle". Nel 1902, l'ortografia ufficiale fu cambiata da Thal a Tal. La versione inglese non riflette questo cambiamento.)


Le radici e lo sviluppo della moneta d'argento delle dimensioni di un Tallero risalgono alla metà del 1400. Mentre il XV secolo volgeva al termine, lo stato di gran parte delle monete europee era piuttosto scadente a causa del ripetuto svilimento indotto dai costi delle guerre continue e dall'incessante secolare perdita di argento e oro nei commerci indiretti unilaterali di importazione di spezie. e porcellane, sete e altri tessuti pregiati e beni esotici provenienti dall'India, dall'Indonesia e dall'Estremo Oriente. Questo continuo degrado aveva raggiunto un punto tale che il contenuto d'argento nelle monete del tipo Groschen era sceso, in alcuni casi, a meno del 5%, rendendo le monete di valore individuale molto inferiore rispetto all'inizio.
Contrastando questa tendenza, con la scoperta e l'estrazione di giacimenti d'argento in Europa, l'Italia iniziò i primi timidi passi verso una grande coniazione d'argento con l'introduzione nel 1472 della lira tron ​​superiore a sei grammi, un aumento sostanziale rispetto ai, circa, quattro grammi. -gram gros tournois di Francia.
Nel 1474 fu emessa una lira da nove grammi, ma fu nel 1484 che l'arciduca Sigismondo del Tirolo emise la prima moneta d'argento veramente rivoluzionaria, la mezza Guldengroschen da circa 15½ (quindici e mezzo) grammi. Si trattava di una moneta molto rara, quasi un pezzo di prova, ma circolò così bene che la domanda non poté essere soddisfatta.
Alla fine, con i depositi d'argento - estratti a Schwaz - con cui lavorare e la sua zecca a Hall, Sigismondo emise, nel 1486, un gran numero della prima vera moneta delle dimensioni di un tallero, il Guldengroschen (grande fiorino, essendo d'argento ma uguale in larghezza). valore di un fiorino d'oro).
Il Guldengroschen, soprannominato il guldiner, fu un successo immediato e senza riserve. Ben presto venne ampiamente copiato da molti stati che disponevano dell'argento necessario. Gli incisori, non meno colpiti dal Rinascimento rispetto ad altri artisti, iniziarono a creare disegni intricati ed elaborati con le armi araldiche e gli stendardi dello stato conio, nonché raffigurazioni brutalmente realistiche, a volte poco lusinghiere, del sovrano (monarca).

Queste monete potrebbero interessarti
1/4 Thaler Confederazione Polacco-Lituana (1569-1795) Argento Sigismund III
1/4 Thaler Confederazione Polacco-Lituan ...
il gruppo ha   12 monete / 8 prezzi
1/12 Thaler Germania Argento
1/12 Thaler Germania Argento
il gruppo ha   4 monete / 3 prezzi
2024-04-18 - Historical Coin Prices
1 Thaler Impero austriaco (1804-1867) Argento Fran ...
Prezzi da fonti pubbliche
Dettagli
2024-04-18 - New coin is added to 1 Yen Impero giapponese (1868-1947) Argento Meiji the Great ...


    1 Yen Impero giapponese (1868-1947) Argento Meiji the Great ...
il gruppo ha    19 monete / 13 prezzi



1886/1897, Japan, Meiji. Silver Yen Coin w. Gin Countermark & Chinese Chopmarks! Mint Place: Osaka Denomination: 1 Yen Reference: KM-Y#28a.1. Mint Year/Countermark Year: 1886 (Year ...