1 Franga Ari Regno albanese (1928-1939) Argento Zog I, Skanderbeg ...

Metallo:
Periodo:
1937

Persona:
Zog I, Skanderbeg III of Albania             
Codice sul catalogo:

1935, Regno d'Albania, Zog I Argento 1 Frang Ari. XF-AU! Anno di conio: 1935 Riferimento: KM-16. Luogo di zecca: Roma ® Denominazione: 1 Frang Ari Condizioni: lievi depositi e leggeri segni di contatto, per il resto un bel XF-AU! Materiale: Argento (.835) Diametro: 23 mm Peso: 4,98 m Zog I, re degli albanesi (albanese: Nalt Mutnija e Tij Zogu I, Mbreti i Tradhetarëvet, IPA: [ˈzɔɡu]; 8 ottobre 1895 – 9 aprile 1961), nato Ahmet Muhtar Zogolli, prendendo il cognome Zogu nel 1922, fu il leader dell'Albania dal 1922 al 1939. Servì prima come Primo Ministro dell'Albania (1922-1924), poi come Presidente (1925-1928), e infine come Re ( 1928-1939). Il suo governo come re fu caratterizzato dall'oppressione delle libertà civili ed era simile al regime contemporaneo in Italia. Zog nacque come Ahmet Muhtar Zogolli nel castello di Burgajet, vicino a Burrel nella parte settentrionale della sezione albanese dell'Impero Ottomano, secondo figlio di Xhemal Pasha Zogolli e primo figlio della sua seconda moglie Sadijé Toptani nel 1895. La sua famiglia era un Beylik famiglia di proprietari terrieri, con autorità feudale sulla regione di Mati. ;La famiglia Toptani di sua madre affermava di discendere dalla sorella del più grande eroe nazionale albanese, il generale Skanderbeg del XV secolo. Fu educato alla Galatasaray High School (Lycée Impérial de Galatasaray) a Costantinopoli, allora sede del decadente impero ottomano, che controllava l'Albania. Alla morte di suo padre nel 1911, Zogolli divenne governatore di Mat, essendo nominato prima di suo fratello maggiore, Xhelal Bey Zogolli. Nel 1912 firmò la Dichiarazione d'Indipendenza albanese come rappresentante del Distretto di Mat. Da giovane, durante la prima guerra mondiale, Zogolli si arruolò volontario a fianco dell'Austria-Ungheria. Fu detenuto a Vienna nel 1917 e 1918 e a Roma nel 1918 e 1919 prima di tornare in Albania nel 1919. Durante la sua permanenza a Vienna, crebbe fino ad apprezzare uno stile di vita dell'Europa occidentale. Al suo ritorno, Zogolli venne coinvolto nella vita politica del nascente governo albanese che si era creato all'indomani della prima guerra mondiale. I suoi sostenitori politici includevano molti proprietari terrieri feudali del sud (chiamati beys, turco per "capo provincia", il gruppo sociale a cui apparteneva) e famiglie nobili del nord, insieme a mercanti, industriali e intellettuali. Durante i primi anni '20, Zogolli prestò servizio come governatore di Scutari (1920-1921), ministro degli Interni (marzo-novembre 1920, 1921-1924) e capo dell'esercito albanese (1921-1922). I suoi principali rivali erano Luigj Gurakuqi e Fan S. Noli. Nel 1922 Zogolli cambiò formalmente il suo cognome da Zogolli a Zogu, che suona più albanese. Nel 1923 fu colpito e ferito in Parlamento. Una crisi scoppiò nel 1924 dopo l'assassinio di uno degli oppositori industriali di Zogu, Avni Rustemi; in seguito, una rivolta di sinistra costrinse Zogu, insieme a 600 dei suoi alleati, all'esilio nel giugno 1924. Tornò in Albania con il sostegno delle forze jugoslave e delle truppe russe bianche con sede in Jugoslavia sotto il generale Wrangel e divenne Primo Ministro. Zogu fu ufficialmente eletto primo presidente dell'Albania dall'Assemblea costituente il 21 gennaio 1925, entrando in carica il 1 ° febbraio per un mandato di sette anni. Il governo di Zogu seguì il modello europeo, sebbene gran parte dell'Albania mantenesse ancora una struttura sociale immutata rispetto ai tempi del dominio ottomano, e la maggior parte dei villaggi erano piantagioni di servi gestiti dai Bey. Il 28 giugno 1925, Zogu cedette Sveti Naum alla Jugoslavia come gesto di riconoscimento per l'aiuto jugoslavo a lui fornito e in cambio del villaggio di Peshkëpi (Pëshkupat) e di altre concessioni minori. Zogu ha attuato diverse importanti riforme. Il suo principale alleato durante questo periodo fu l'Italia, che prestò fondi al suo governo in cambio di un ruolo maggiore nella politica fiscale dell'Albania. Durante la presidenza di Zogu, la servitù della gleba fu gradualmente eliminata. Per la prima volta dalla morte di Skanderbeg, l’Albania cominciò ad emergere come una nazione, piuttosto che come un mosaico feudale di Beylik locali. La sua amministrazione fu segnata da controversie con i leader kosovari, principalmente Hasan Prishtina e Bajram Curri. Tuttavia, l’Albania di Zogu era uno stato di polizia. Ha quasi eliminato le libertà civili, ha messo la museruola alla stampa e ha ucciso gli oppositori politici. Secondo la costituzione, Zogu era investito di ampi poteri esecutivi e legislativi, compreso il diritto di nominare un terzo della camera alta. A tutti gli effetti, deteneva tutto il potere di governo della nazione. Il 1° settembre 1928 l'Albania si trasformò in un regno e il presidente Zogu divenne Zog I, re degli albanesi (Mbret i Shqiptarëve in albanese). Ha preso come nome reale il cognome piuttosto che il nome, poiché il nome islamico Ahmet avrebbe potuto avere l'effetto di isolarlo sulla scena europea. Inizialmente prese anche il nome parallelo "Skanderbeg III" (Zogu affermò di essere un successore di Skanderbeg attraverso la discendenza dalla sorella di Skanderbeg; "Skanderbeg II" fu considerato Gjon Kastrioti II, figlio di Skanderbeg, esiliato in Italia, o Alexander Thomson (1820 -1899) a cui fu dato postumo il titolo dal nuovo governo albanese in riconoscimento del suo lavoro per la lingua albanese)[citazione necessaria], ma questo cadde in disuso. Lo stesso giorno in cui fu dichiarato re (tecnicamente non fu mai incoronato), fu dichiarato feldmaresciallo dell'esercito reale albanese. Proclamò una monarchia costituzionale simile al regime contemporaneo in Italia, creò una forte forza di polizia e istituì il saluto zogista (mano piatta sul cuore con il palmo rivolto verso il basso). Zog accumulava monete d'oro e pietre preziose, che furono usate per sostenere la prima valuta cartacea dell'Albania. La madre di Zog, Sadije, fu dichiarata Regina Madre d'Albania, e Zog diede anche a suo fratello e alle sue sorelle lo status reale di Principe e Principesse Zogu. Una delle sue sorelle, Senije, la principessa Zogu (c. 1897–1969), sposò il principe Shehzade Mehmed Abid Efendi di Turchia, figlio del sultano Abdul Hamid II. La costituzione di Zog proibiva a qualsiasi principe della Casa Reale di servire come Primo Ministro o membro del Gabinetto e conteneva disposizioni per la potenziale estinzione della Famiglia Reale. Per ironia della sorte, alla luce degli eventi successivi, la costituzione vietava anche l'unione del trono albanese con quello di qualsiasi altro paese. Secondo la costituzione zoghista, il re degli albanesi, come il re dei belgi, saliva al trono ed esercitava i poteri reali solo dopo aver prestato giuramento davanti al Parlamento; Lo stesso Zog prestò giuramento sulla Bibbia e sul Corano (essendo il re musulmano) nel tentativo di unificare il paese. Nel 1929, re Zog abolì la legge islamica in Albania, adottando al suo posto un codice civile basato su quello svizzero, come aveva fatto nello stesso decennio la Turchia di Ataturk. Tuttavia, il prezzo per tale modernizzazione era alto. Sebbene nominalmente un monarca costituzionale, in pratica Zog mantenne i poteri dittatoriali di cui aveva goduto come presidente. Pertanto, di fatto, l’Albania rimase una dittatura militare. Nel 1938, Zog aprì i confini dell'Albania ai profughi ebrei in fuga dalle persecuzioni nella Germania nazista. Sebbene nato come aristocratico ed ereditario Bey, il re Zog fu in qualche modo ignorato dagli altri monarchi in Europa perché era un monarca autoproclamato che non aveva legami con altre famiglie reali europee. Tuttavia, aveva forti legami con le famiglie reali musulmane nel mondo arabo, in particolare con l'Egitto, la cui dinastia regnante aveva origini albanesi. Come re, fu onorato dai governi di Italia, Lussemburgo, Egitto, Jugoslavia, Francia, Romania, Grecia, Belgio, Bulgaria, Ungheria, Polonia, Cecoslovacchia e Austria. Zog era stato fidanzato con la figlia di Shefqet Bey Verlaci prima di diventare re. Subito dopo essere diventato re, tuttavia, interruppe il fidanzamento. Secondo le usanze tradizionali della vendetta di sangue prevalenti in Albania all'epoca, Verlaci aveva il diritto di uccidere Zog. Il re spesso si circondava di una guardia personale ed evitava le apparizioni pubbliche. Temeva anche che potesse essere avvelenato, così la Madre del Re assunse la supervisione della Cucina Reale. Nell'aprile 1938 Zog sposò la contessa Geraldine Apponyi de Nagy-Appony, un'aristocratica cattolica romana che era per metà ungherese e per metà americana. La cerimonia è stata trasmessa in tutta Tirana tramite Radio Tirana, lanciata ufficialmente dal monarca cinque mesi dopo. Il loro unico figlio, SAR il principe ereditario Leka, è nato in Albania il 5 aprile 1939.

altro

 

7  monete nel gruppo
2

(1537 X 746pixel, dimensione del file: ~191K)
Postato da: anonymous  2018-07-06
1935, Kingdom of Albania, Zog I. Beautiful Silver 1 Frang Ari. XF-AU! Mint year: 1935 Reference: KM-16. Mint Place: Rome (R) Denomination: 1 Frang Ari Condition: Minor deposits and light contact-marks, otherwise a nice XF-AU! Material: Silver (.835) Diameter: 23mm Weight: 4.98m Zog I ...

(900 X 455pixel, dimensione del file: ~107K)
Postato da: anonymous  2016-03-15
Albanien, Zogu I. Frang Ar 1937. K.M. 16. Vorzüglich +

(1365 X 644pixel, dimensione del file: ~192K)
Postato da: anonymous  2017-10-09
1935, Kingdom of Albania, Zog I. Beautiful Silver 1 Frang Coin. About XF! Mint year: 1935 Mint Place: Rome Reference: KM-16. Mintage: 50,000 pcs. Condition: About XF! Denomination: 1 Frang Material: Silver (.835) Diameter: 23mm Weight: 4.93gm Obverse: Head of Ahmed Bey Zogu (K ...

(1000 X 502pixel, dimensione del file: ~136K)
Postato da: anonymous  2015-12-07
Ausländische Münzen und Medaillen Albanien Frang 1937. K.M. 16. Vorzüglich - Stempelglanz

(1365 X 652pixel, dimensione del file: ~161K)
Postato da: anonymous  2017-05-01
1935, Kingdom of Albania, Zog I. Nice Silver 1 Frang Coin. VF Condition: VF Mint year: 1935 Mint Place: Rome Reference: KM-16. Mintage: 50,000 pcs. Denomination: 1 Frang Material: Silver (.835) Diameter: 23mm Weight: 4.95gm Obverse: Head of Ahmed Bey Zogu (King Zog I) right. ...

(1200 X 600pixel, dimensione del file: ~218K)
Postato da: anonymous  2016-12-08
ALBANIEN Zogu I. Präsident 1925-1928, König 1928-1939. 1 Frang Ar 1935, Rom. PROVA. 5.00 g. KM Pr42. Gutes vorzüglich. / Good extremely fine.

Venduta per: $26.0
FRANCE 50 Centimes 1856BB - Silver .900 - VF - 4166

Venduta per: $5.0
FRANCE 1 Centime 1851A - Bronze - VF - 4164

Venduta per: $2.0
FRANCE 5 Centimes 1854BB - Bronze - XF - 4163
Queste monete potrebbero interessarti
1 Franga Ari Regno albanese (1928-1939) Argento Zog I, Skanderbeg III of Albania
1 Franga Ari Regno albanese (1928-1939) ...
il gruppo ha   7 monete / 7 prezzi
20 Franga Ari Repubblica albanese (1925-1928) Oro Zog I, Skanderbeg III of Albania
20 Franga Ari Repubblica albanese (1925- ...
il gruppo ha   35 monete / 33 prezzi
5 Franga Ari Albania Argento Zog I, Skanderbeg III of Albania
5 Franga Ari Albania Argento Zog I, Skan ...
il gruppo ha   2 monete / 2 prezzi
2024-07-07 - New coin is added to 17 Kreuzer Ungheria Maria Theresa of Austria (1717 - 1780)


    17 Kreuzer Ungheria Maria Theresa of Austria (1717 - 1780)
il gruppo ha    5 monete / 5 prezzi



Haus Habsburg, Maria Theresia 17 Kreuzer 1754 KB, Kremnitz. Herinek 1062. Leicht justiert, sehr schön
2024-07-12 - New coin is added to 1 Cent Hong Kong Rame Vittoria (1819 - 1901)


    1 Cent Hong Kong Rame Vittoria (1819 - 1901)
il gruppo ha    40 monete / 39 prezzi



1866 Hong Kong 1 Cent Lot#KJ8
Potresti essere interessato in…
I governanti degli imperi
Albero genealogico della dinastia e monete
Mettiti alla prova!

Puzzle di Monete
Prezzi Monete