2 Lev Bulgaria Argento Ferdinando I di Bulgaria (1861 -1948)

2 Lev
Metallo:
Stato:
Periodo:
1891

Persona:
Ferdinando I di Bulgaria (1861 -1948)             
Codice sul catalogo:

1891, Regno (Principato), Ferdinando I. Bella moneta da 2 Leva in argento. VF-aXF! Anno di zecca: 1891 Riferimento: KM-14. Condizione: VF-aXF! Denominazione: 2 Leva Luogo di zecca: Kremnitz (KB) Materiale: Argento (.900) Diametro: 27 mm Peso: 9,86 g Dritto: Testa del principe Ferdinando a sinistra. Firma dell'incisore (A. SCHARFF) sotto la base del busto. Legenda tradotta: "Ferdinando I. Principe di Bulgaria" Esergo: KB (per Kremnitz) Rovescio: Valore (2) sopra la denominazione (LEVA) e data (1891). Tutto all'interno di una ghirlanda. Il lev fu introdotto come valuta bulgara nel 1881 con un valore pari al franco francese. Il gold standard fu sospeso tra il 1899 e il 1906 prima di essere nuovamente sospeso nel 1912. Fino al 1916, le monete d'argento e d'oro della Bulgaria venivano emesse secondo le stesse specifiche di quelle dell'Unione monetaria latina. Ferdinando I, zar di Bulgaria (26 febbraio 1861 – 10 settembre 1948), nato principe Ferdinando Massimiliano Carlo Leopoldo Maria di Sassonia-Coburgo e Gotha, era il Knjaz (principe regnante) e successivamente zar di Bulgaria, nonché autore, botanico, entomologo e filatelico. La Bulgaria sostituì il suo primo Knjaz (principe), Alessandro di Battenberg nel 1886, solo sette anni dopo il suo insediamento. Ferdinando fu proclamato Knjaz (principe regnante) della Bulgaria autonoma il 7 luglio 1887 nel calendario gregoriano (il "Nuovo stile" utilizzato di seguito). Il trono era stato precedentemente offerto, prima dell'accettazione di Ferdinando, dalla Danimarca al Caucaso e persino al re di Romania. La sua ascesa fu accolta con incredulità in molte case reali d'Europa. La regina Vittoria, cugina di primo grado di suo padre, dichiarò al suo primo ministro: "È totalmente inadatto, ... delicato, eccentrico ed effeminato ... Dovrebbe essere fermato immediatamente". Con stupore dei suoi primi detrattori, Ferdinando ottenne generalmente un successo nel suo regno. La vita politica interna della Bulgaria fu dominata durante i primi anni del regno di Ferdinando dal leader del partito liberale Stefan Stambolov, la cui politica estera vide un marcato raffreddamento nei rapporti con la Russia, precedentemente vista come protettrice della Bulgaria. Ferdinando divenne zar di Bulgaria in seguito alla dichiarazione di indipendenza del paese dall'Impero Ottomano il 5 ottobre 1908 (celebrata il 22 settembre). Nella chiesa dei Santi Quaranta Martiri a Turnovo è stata proclamata la Dichiarazione d'Indipendenza. È stato accettato dalla Turchia e dalle altre potenze europee. Ferdinando era noto per essere un bel personaggio. Durante una visita all'imperatore tedesco Guglielmo II, suo cugino di secondo grado una volta rimosso, nel 1909, Ferdinando si stava sporgendo da una finestra del Palazzo Nuovo a Potsdam quando l'imperatore gli arrivò alle spalle e gli diede una pacca sul sedere. Ferdinando fu offeso dal gesto e l'Imperatore si scusò. Ferdinando tuttavia si vendicò assegnando al produttore di armi francese Schneider-Cruseot un prezioso contratto di armi che aveva intenzione di dare alla fabbrica Krupps di Essen. Un altro incidente avvenne in particolare durante il suo viaggio al funerale del cugino di secondo grado, il re britannico Edoardo VII, nel 1910. Scoppiò una rissa su dove sarebbe stata posizionata la sua carrozza ferroviaria privata rispetto all'erede al trono austro-ungarico, l'arciduca Francesco Ferdinando. . L'Arciduca vinse, posizionando la sua carrozza direttamente dietro il motore. Quello di Ferdinando era posto direttamente dietro. Rendendosi conto che il vagone ristorante del treno era dietro la sua stessa carrozza, Ferdinando ottenne la sua vendetta sull'arciduca rifiutandogli l'ingresso attraverso la sua stessa carrozza al vagone ristorante. Come molti sovrani di una terra ortodossa prima di lui, Ferdinando aveva "il sogno di una nuova Bisanzio". Nel 1912, Ferdinando si unì agli altri stati balcanici in un assalto all'Impero Ottomano per liberare i territori occupati. Vide questa guerra come una nuova crociata, dichiarandola "una giusta, grande e sacra lotta della Croce contro la Mezzaluna". La Bulgaria ha contribuito di più e ha anche perso il maggior numero di soldati. Le grandi potenze insistevano sulla creazione di un’Albania indipendente. Subito dopo, la Bulgaria attaccò i suoi recenti alleati Serbia e Grecia e la stessa fu attaccata dalla Romania e dall'Impero Ottomano e fu sconfitta. Il Trattato di Bucarest del 1913 diede pochi guadagni territoriali alla Bulgaria. Fu messa in sicurezza una piccola area di terra che dava accesso al Mar Egeo. L'11 ottobre 1915, l'esercito bulgaro attaccò la Serbia dopo aver firmato un trattato con l'Austria-Ungheria e la Germania in cui si stabiliva che la Bulgaria avrebbe conquistato il territorio cercato a spese della Serbia. Vedi Campagna serba (prima guerra mondiale) per i dettagli. Ferdinando non era un ammiratore dell'imperatore tedesco Guglielmo II (suo cugino di secondo grado una volta rimosso) o dell'imperatore d'Austria Francesco Giuseppe I che descrisse come "quell'idiota, quel vecchio rimbambito di Francesco Giuseppe". Ma Ferdinando voleva guadagni territoriali extra dopo l'umiliazione delle guerre balcaniche. Ciò significava tuttavia formare un'alleanza con il suo ex nemico, l'Impero Ottomano. All'inizio la guerra andò bene, la Serbia fu sconfitta e la Bulgaria prese possesso della maggior parte del territorio conteso della Macedonia. Per i successivi due anni, l'esercito bulgaro combatté una guerra difensiva contro l'esercito alleato con sede in Grecia. Una piccola parte dell'esercito bulgaro fu coinvolta nella conquista della Romania nel 1916. Poi, nell'autunno del 1918, l'esercito bulgaro fu duramente sconfitto da un attacco delle forze alleate in Grecia. Con il suo esercito distrutto, lo zar Ferdinando abdicò per salvare il trono bulgaro in favore del figlio maggiore che divenne zar Boris III il 3 ottobre 1918. Sotto la nuova guida, la Bulgaria si arrese agli alleati e di conseguenza perse non solo il territorio aggiuntivo che occupava. aveva combattuto nel grande conflitto, ma anche il territorio che aveva conquistato dopo le guerre balcaniche dandogli accesso al Mar Egeo. Dopo la sua abdicazione, Ferdinando tornò a vivere a Coburgo, in Germania. Era riuscito a salvare gran parte della sua fortuna ed era in grado di vivere con un certo stile. Considerava il suo essere in esilio semplicemente come uno dei rischi della regalità. Ha commentato: "I re in esilio sono più filosofici sotto i rovesci rispetto agli individui comuni; ma la nostra filosofia è principalmente il risultato della tradizione e dell'allevamento, e non dimenticare che l'orgoglio è un elemento importante nella formazione di un monarca. Siamo disciplinati dal giorno della nostra nascita e ci ha insegnato a evitare ogni segno esteriore di emozione. Lo scheletro siede per sempre con noi durante la festa. Può significare omicidio, può significare abdicazione, ma serve sempre a ricordarci l'inaspettato. Pertanto siamo preparati e nulla si presenta come una catastrofe. L'importante nella vita è sostenere con dignità qualsiasi condizione di esilio fisico o spirituale. Se si cena con dolore, non è necessario invitare il mondo a vederti mangiare. Era contento che il trono potesse passare a suo figlio. Ferdinando non era dispiaciuto dell'esilio e trascorse la maggior parte del suo tempo dedicandosi ad attività artistiche, al giardinaggio, ai viaggi e alla storia naturale. Tuttavia, sarebbe vissuto abbastanza per vedere il crollo di tutto ciò che aveva ritenuto prezioso nella vita. Il suo figlio maggiore e successore, Boris III, morì in circostanze misteriose dopo essere tornato da una visita a Hitler in Germania nel 1943. Il figlio di Boris III, Simeone II, gli succedette solo per essere deposto nel 1946, ponendo fine alla monarchia bulgara. Al Regno di Bulgaria successe la Repubblica popolare di Bulgaria, sotto la quale fu giustiziato il suo unico figlio sopravvissuto, Kyril. Dopo aver saputo della morte di suo figlio ha detto: "Tutto sta crollando intorno a me". Morì distrutto a Bürglaß-Schlösschen il 10 settembre 1948 a Coburgo, in Germania, culla della dinastia di Sassonia-Coburgo-Gotha. Ferdinando I è sepolto lì nella chiesa cattolica romana di Sant'Agostino.

altro

 

8  monete nel gruppo
2

(1365 X 648pixel, dimensione del file: ~183K)
Postato da: anonymous  2021-01-20
1891, Kingdom (Principality), Ferdinand I. Nice Silver 2 Leva Coin. VF-aXF! Mint Year: 1891 Reference: KM-14. Condition: VF-aXF! Denomination: 2 Leva Mint Place: Kremnitz (K.B.) Material: Silver (.900) Diameter: 27mm Weight: 9.86gm Obverse: Head of Prince Ferdinand to left. Engraver´s ...

(740 X 367pixel, dimensione del file: ~51K)
Postato da: anonymous  2020-11-14
1891,Bulgarien. Ferdinand I. 1887-1918. 2 Leva 1891. K.M. 14. In US Plastic-Holder PCGS MS64. Prachtexemplar. Schöne Patina. Fast Stempelglanz.

(1500 X 747pixel, dimensione del file: ~198K)
Postato da: anonymous  2019-03-28
Bulgarien. Ferdinand 1887-1918. 2 Lewa 1891. K.M. 14. Schöne Patina. Vorzüglich - Stempelglanz

(900 X 451pixel, dimensione del file: ~121K)
Postato da: anonymous  2015-11-25
Bulgarien 2 Lewa 1891 KB. K.M. 14. Vorzüglich

(900 X 452pixel, dimensione del file: ~127K)
Postato da: anonymous  2015-11-24
Bulgarien2 Leva 1891 KB, Kremnitz. K.M. 14. Sehr schön - vorzüglich

(1125 X 420pixel, dimensione del file: ~108K)
Postato da: anonymous  2015-07-21
BULGARIA 1894 2 Leva Silver XF

Venduta per: $10.0
Info: https://www.ebay.com/itm/364885959606 2024-05-19
BULGARIA 1 Lev 1913 - Silver .835 - VF/XF - 334

Venduta per: $7.0
Info: https://www.ebay.com/itm/204784770474 2024-05-19
BULGARIA 1 Lev 1910 - Silver .835 - XF- 335

Venduta per: $78.0
Info: https://www.ebay.com/itm/364845056695 2024-04-27
BULGARIA 1 Lev 1941 - Iron - XF - 2229 PB
Queste monete potrebbero interessarti
2 Lev Principality of Bulgaria (1878 - 1908) Argento Alessandro I di Bulgaria
2 Lev Principality of Bulgaria (1878 - 1 ...
il gruppo ha   14 monete / 13 prezzi
5 Stotinka Bulgaria Rame/Nichel Ferdinando I di Bulgaria (1861 -1948)
5 Stotinka Bulgaria Rame/Nichel Ferdinan ...
il gruppo ha   5 monete / 4 prezzi
1 Lev Regno di Bulgaria (1908 - 1946) Argento Ferdinando I di Bulgaria (1861 -1948)
1 Lev Regno di Bulgaria (1908 - 1946) Ar ...
il gruppo ha   9 monete / 2 prezzi
2024-05-28 - Historical Coin Prices
5 Cent Canada Nichel Giorgio V (1865-1936)
Prezzi da fonti pubbliche
Dettagli
2024-05-31 - Monete nuove
Monete nuove da sloveniacoins .
Una di queste è
DENMARK 2 Kroner 1930 - Silver 0.8 - King's Birthday - Christian X. - XF - 1202*
Potresti essere interessato in…
I governanti degli imperi
Albero genealogico della dinastia e monete
Mettiti alla prova!

Puzzle di Monete
Prezzi Monete