10 Copeca Impero russo (1720-1917) Argento Nicola I (1796-1855)

Metallo:
Periodo:
1825-1842

Persona:
Nicola I (1796-1855)                   

Russia, imperatore Nicola I. Moneta d'argento da 10 kopeks. Denominazione: 10 Kopeks Luogo di zecca: San Pietroburgo (С.П.Б.) Maestro di zecca: Nikolai Grachev (Н-Г, 1825-1842) Materiale: Argento (.868) Diametro: 18 mm Peso: 2,01 g Dritto: Valore ( 10) sopra la denominazione (KOPEKS) sopra le iniziali della zecca (С.П.Б.). Tutto all'interno di una ghirlanda. Rovescio: corona sopra l'aquila araldica a due teste con scettro e sfera tra gli artigli. Commento: iniziali del maestro di zecca (Н-Г) nel campo sotto l'aquila. Nicola I (russo: Николай I Павлович, Nikolaj I Pavlovič), (6 luglio [OS 25 giugno] 1796 – 2 marzo [OS 18 febbraio] 1855), fu l'imperatore di Russia dal 1825 al 1855, conosciuto come uno dei più importanti reazionario dei monarchi russi. Alla vigilia della sua morte, l’impero russo raggiunse il suo apice storico, estendendosi su oltre 20 milioni di chilometri quadrati. Fu anche re di Polonia fino alla sua deposizione nel 1831. Nicola I nacque a Gatchina dall'imperatore Paolo I e dall'imperatrice Maria Feodorovna. Era il fratello minore di Alessandro I di Russia e del granduca Costantino Pavlovich di Russia. In politica estera, Nicola I agì come protettore del legittimismo dominante e guardiano contro la rivoluzione. Le sue offerte di reprimere la rivoluzione nel continente europeo, cercando di seguire le tendenze del fratello maggiore, lo zar Alessandro I, gli valsero l'etichetta di gendarme d'Europa. Nel 1825 Nicola I fu incoronato e iniziò a limitare le libertà della monarchia costituzionale nel Congresso della Polonia. In cambio, dopo lo scoppio della rivolta di novembre, nel 1831 il parlamento polacco depose Nicola come re di Polonia in risposta alla sua ripetuta limitazione dei suoi diritti costituzionali. Lo zar reagì inviando truppe russe in Polonia. Nicola represse la ribellione, abrogò la costituzione polacca, ridusse la Polonia allo status di provincia russa e intraprese una politica di repressione nei confronti dei cattolici. Nel 1848, quando una serie di rivoluzioni sconvolsero l’Europa, Nicola fu in prima linea nella reazione. Nel 1849 intervenne a favore degli Asburgo nella rivolta in Ungheria e sollecitò anche la Prussia a non accettare una costituzione liberale. Mentre Nicola tentava di mantenere lo status quo in Europa, adottò una politica aggressiva nei confronti dell'Impero Ottomano. Nicola I stava seguendo la tradizionale politica russa di risolvere la cosiddetta questione orientale cercando di spartire l’Impero Ottomano e stabilire un protettorato sulla popolazione ortodossa dei Balcani, ancora in gran parte sotto il controllo ottomano negli anni venti dell’Ottocento. La Russia combatté con successo una guerra contro gli Ottomani nel 1828 e nel 1829. Nel 1833 la Russia negoziò il Trattato di Unkiar-Skelessi con l'Impero Ottomano. I principali partiti europei credevano erroneamente che il trattato contenesse una clausola segreta che garantiva alla Russia il diritto di inviare navi da guerra attraverso gli stretti del Bosforo e dei Dardanelli. Con la Convenzione sullo Stretto di Londra del 1841, affermarono il controllo ottomano sugli stretti e proibirono a qualsiasi potenza, inclusa la Russia, di inviare navi da guerra attraverso lo stretto. Basandosi sul suo ruolo nel reprimere le rivoluzioni del 1848 e sulla sua errata convinzione di avere il sostegno diplomatico britannico, Nicola si mosse contro gli ottomani, che dichiararono guerra alla Russia nel 1853. Temendo le conseguenze di una sconfitta ottomana da parte della Russia, nel 1854 Gran Bretagna, Francia , il Regno di Sardegna e poi anche il Ducato di Savoia (che sarebbe stato assorbito dall'Italia nel 1861), e l'Impero Ottomano dall'altro unirono le forze nel conflitto noto come guerra di Crimea sia sul lato ottomano che in quello occidentale Europa, ma conosciuta in Russia come Guerra d'Oriente, (russo: Восточная война, Vostochnaya Vojna) (marzo 1854-febbraio 1856). L'Austria offrì sostegno diplomatico agli Ottomani e la Prussia rimase neutrale, lasciando così la Russia senza possibili alleati nel continente. Gli alleati europei sbarcarono in Crimea e assediarono la base russa ben fortificata di Sebastopoli. Dopo un anno di assedio la base cadde, mettendo in luce l'incapacità della Russia di difendere un'importante fortificazione sul proprio territorio. Nicola I morì prima della caduta di Sebastopoli, ma aveva già riconosciuto il fallimento del suo regime. La Russia si trovava ora di fronte alla scelta se avviare importanti riforme o perdere il suo status di grande potenza europea. La conquista francese della Torre Malakhov, che proteggeva pesantemente i complessi militari di Sebastopoli in Crimea, concluse l'assedio di questa importante, ancora oggi, base navale. Si dice, ma non sempre attente ricerche metallografiche servono, che i suoi cannoni furono fusi per realizzare la Victoria Cross, istituita dalla regina Vittoria nel gennaio 1856.

altro

 

8  monete nel gruppo
2

(1500 X 746pixel, dimensione del file: ~185K)
Postato da: anonymous  2019-05-20
Russland. Nikolaus I. 1825-1855. 10 Kopeken 1845, St. Petersburg. Münzmeister Constantine Butenev. Bitkin 368. Vorzüglich

(1365 X 642pixel, dimensione del file: ~179K)
Postato da: anonymous  2018-04-30
1839, Russia, Emperor Nicholas I. Silver 10 Kopeks Coin. Damaged/Cleaned VF+ Mint Year: 1839 Reference: KM-164.1. Denomination: 10 Kopeks Mint Place: St. Petersburg (С.П.Б.) Condition: Scratches in obverse, cleaned/wiped, otherwise VF+ Mint Master: Nikolai Grachev (Н-Г, 1825-1842) Material ...

(900 X 452pixel, dimensione del file: ~108K)
Postato da: anonymous  2017-12-14
Russland, Nikolaus I.10 Kopeken 1845, St. Petersburg. Münzmeister Constantine Butenev. Bitkin 368. Schöne Patina. Vorzüglich +

(871 X 442pixel, dimensione del file: ~128K)
Postato da: anonymous  2015-11-18
Russland, Nikolaus I. 10 Kopeken 1835, St. Petersburg. K.M. 164.1, Bitkin 351. Vorzüglich / vorzüglich +

(827 X 410pixel, dimensione del file: ~121K)
Postato da: anonymous  2015-09-02
Nicholas I 1796-1855 1845 10 Kopecks 1845, St. Petersburg Mint, KБ. 2.11 g. Bitkin 368. Severin 3471. GM 30.11. Good extremely fine. 10 копеек 1845, СПб МД, KБ. 2.11 г. Биткин 368. Северин 3471. ГМ 30,11. Состояние лучше чем отличное.

(858 X 420pixel, dimensione del file: ~108K)
Postato da: anonymous  2015-09-03
EUROPEAN COINS, RUSSIA Nicholas I (1825-1855), 10-Kopecks 1835 СПБ-НГ (Bit 351, Sev 3082, Uzd 1565. A few contact marks, good very fine, darkly toned. £150-250
FRANCE 1 Centime L'AN 6 (1797) A - Copper - VF- 4224
Venduta per: $6.0
FRANCE 1 Centime L'AN 6 (1797) A - Copper - VF- 4224
RUSSIA 3 Rubles 1992 Proof - Battle of Chudskoye Lake - 4531 *
Venduta per: $3.0
RUSSIA 3 Rubles 1992 Proof - Battle of Chudskoye Lake - 4531 *
RUSSIA 3 Rubles 1995 Proof - Meeting on the Elbe - 4532 *
Venduta per: $12.0
RUSSIA 3 Rubles 1995 Proof - Meeting on the Elbe - 4532 *
Queste monete potrebbero interessarti
5 Copeca Impero russo (1720-1917) Rame
5 Copeca Impero russo (1720-1917) Rame
il gruppo ha   47 monete / 47 prezzi
20 Copeca Impero russo (1720-1917) Argento Alessandro II (1818-1881) / Nicola II (1868-1918)
20 Copeca Impero russo (1720-1917) Argen ...
il gruppo ha   94 monete / 75 prezzi
25 Copeca Impero russo (1720-1917) Argento Nicola II (1868-1918)
25 Copeca Impero russo (1720-1917) Argen ...
il gruppo ha   52 monete / 49 prezzi
2024-07-07 - Historical Coin Prices
5 Batz Svizzera Argento
Prezzi da fonti pubbliche
Dettagli
2024-07-08 - New coin is added to 5 Zloty Seconda Repubblica Polacca (1918 - 1939) Argento


    5 Zloty Seconda Repubblica Polacca (1918 - 1939) Argento
il gruppo ha    8 monete / 8 prezzi



POLAND 1936 5 Zlotych Ship Silver XF
Potresti essere interessato in…
I governanti degli imperi
Impero romano (27BC-395)
Albero genealogico della dinastia e monete
Braganza
Mettiti alla prova!
Puzzle di Monete
Puzzle di Monete
Prezzi Monete
Prezzi Monete