Il Peace Dollar è una moneta d'argento de ...

Il Peace Dollar è una moneta d'argento del dollaro degli Stati Uniti coniata dal 1921 al 1928, poi di nuovo nel 1934 e 1935. Le prime proposte per la moneta richiedevano un'emissione commemorativa in concomitanza con la fine della prima guerra mondiale, ma il Peace Dollar fu emesso come una moneta circolante. Progettato da Anthony de Francisci, il Dollaro della Pace è stato chiamato così perché la parola PACE appare sul fondo della moneta Peace Dollar inversione. Contiene 0,77344 once troy d'argento ed è stato il successore del dollaro Morgan, che non veniva coniato regolarmente dal 1904. Con l'approvazione del Pittman Act nel 1918, la coniazione delle monete in dollari fu autorizzata a ricominciare. Prima della progettazione e dell'accettazione del Dollaro della Pace, il Dollaro Morgan fu coniato nuovamente nel 1921. Dopo una pausa di sei anni nella coniazione, il Dollaro della Pace fu coniato nuovamente nel 1934 e 1935. Fu coniato brevemente nel 1965 (datato 1964) , ma tutti gli esempi di questo problema non furono mai resi pubblici e furono sciolti. Il Peace Dollar è l'ultimo dollaro d'argento coniato per la circolazione negli Stati Uniti.

STORIA
L'ispirazione originale per il Peace Dollar fu un articolo pubblicato nel numero di novembre 1918 di The Numismatist. In esso, l'editore Frank G. Duffield chiese una moneta commemorativa per celebrare l'imminente fine della prima guerra mondiale. Il documento doveva essere presentato al convegno estivo del 1918 dell'American Numismatic Association (ANA), ma il convegno fu annullato a causa di la pandemia di influenza spagnola. Il documento di Duffield affermava che: "Un evento di interesse internazionale, degno di essere commemorato con l'emissione di monete da parte degli Stati Uniti, è previsto che abbia luogo nel prossimo futuro. La data non è stata ancora determinata, ma sarà quando il ventesimo secolo i vandali sono stati messi in ginocchio e costretti ad accettare i termini degli Alleati... Dovrebbe essere emesso in quantità tali da non diventare mai raro, e dovrebbe circolare al valore nominale."
Il tema per la moneta d'argento proposta fu elaborato alla convention ANA di Chicago dell'agosto 1920. Un documento scritto da Farran Zerbe richiedeva una moneta che mostrasse gli ideali di democrazia, libertà, prosperità e onore. La proposta richiedeva mezzo dollaro o un dollaro, in modo da fornire quanto più spazio possibile per il design.

Ritorno del dollaro d'argento
L’ostacolo più grande affrontato dai sostenitori della nuova moneta era che nessuna moneta da un dollaro era stata coniata per la circolazione negli Stati Uniti dal 1904, l’ultimo anno del dollaro Morgan. La domanda di dollari d’argento era così bassa che grandi quantità di Morgan erano ancora depositate nei caveau delle banche. Questo ostacolo fu superato con l'approvazione del Pittman Act il 23 aprile 1918. Sponsorizzato dal senatore del Nevada Key Pittman, il Pittman Act consentì al governo degli Stati Uniti di fondere fino a 350 milioni di dollari d'argento, per poi vendere i lingotti o utilizzarli. per produrre monete d'argento sussidiarie. Inoltre, la legge imponeva al governo di coniare dollari sostitutivi per quelli che venivano fusi, con argento acquistato a livello nazionale.
Poiché la legge richiedeva la coniazione di nuovi dollari d'argento e poiché nessun nuovo disegno era stato accettato, il 9 maggio 1921 la zecca degli Stati Uniti riprese la produzione del dollaro Morgan. Durante quell'anno furono coniati più di 86 milioni di Morgan, il conio di gran lunga più alto nella storia della moneta. Lo stesso giorno in cui riprese la coniazione del Morgan, al Congresso degli Stati Uniti fu introdotta una legislazione che richiedeva l'emissione di un nuovo dollaro d'argento per commemorare la pace successiva alla prima guerra mondiale. Il provvedimento non è arrivato a votazione, ma non ce n'era bisogno. Poiché la Morgan era in produzione (durante la sua corsa originale) da più di 25 anni, la modifica del progetto non richiedeva più l'approvazione legislativa.
Il compito di progettare la nuova moneta sarebbe normalmente spettato a George T. Morgan, il capo incisore della zecca e progettista del dollaro Morgan. Ma in conformità con un ordine esecutivo del presidente Warren G. Harding, la Commissione delle Belle Arti ha indetto un concorso aperto per il design del nuovo dollaro. Hanno partecipato nove artisti, tra cui Adolph A. Weinman, Hermon A. MacNeil e Victor D. Brenner, progettisti rispettivamente del Mercury Dime, dello Standing Liberty Quarter e del Lincoln cent. Il vincitore del concorso fu un immigrato e scultore italiano, Anthony de Francisci, il cui lavoro più recente era stato il disegno del mezzo dollaro del Centenario del Maine nel 1920. Anthony de Francisci
La produzione del Dollaro della Pace iniziò il 21 dicembre 1921 e fu messo in circolazione il 3 gennaio 1922[5]. Quello stesso giorno, al presidente Harding fu consegnato il primo dollaro per la pace. Furono coniati circa un milione di esemplari prima che ci si rendesse conto che il rilievo sulla moneta era così alto che era difficile da colpire e che i coni utilizzati si rompevano ad un ritmo elevato. Il rilievo fu abbassato a partire dall'emissione del 1922. Quell'anno furono coniati più di 84 milioni di Peace Dollars, il conio più alto della serie.

Fine della produzione
Nel 1928, la Zecca degli Stati Uniti aveva coniato abbastanza dollari d'argento (Morgan e Peace insieme) per soddisfare i requisiti del Pittman Act. Poiché la domanda pubblica di dollari d'argento non si concretizzò, quell'anno la zecca interruppe la produzione del Dollaro della Pace (con meno di due milioni coniati). Il Peace Dollar ritornò brevemente nel 1934 e nel 1935, poiché il governo aveva bisogno di ulteriore sostegno per l'argento https://www.hobbyray.com/coin_details.htm?id=IzjBwcI0gkYAAAEo0bUYEDow Certificati.
La moneta fece quasi ritorno nel 1964, quando il Congresso approvò la coniazione di 45 milioni di nuovi dollari d'argento per soddisfare le esigenze del fiorente settore dei casinò in Nevada. La decisione fu controversa a causa di una grave carenza di argento nel 1965, che portò a un diffuso accumulo di monete d'argento. In risposta alla carenza, il Congresso approvò il Coinage Act del 1965, che autorizzava la rimozione del contenuto d'argento dalle monete circolanti (ad eccezione del mezzo dollaro Kennedy) coniate dopo il 31 dicembre 1964. Ma sotto la pressione di alcuni membri del Congresso provenienti dall'Occidente stati, il presidente Lyndon B. Johnson emise un ordine il 15 maggio 1965 per riprendere la produzione del Peace Dollar (datato 1964 per consentire l'inclusione dell'argento). Quel mese furono coniati 316.076 dollari della pace alla zecca di Denver, prima che il Congresso annullasse l'ordine presidenziale e chiedesse la cessazione della produzione. Tutte le monete prodotte fino a quel momento furono fuse. Anche se persistono voci secondo cui alcuni esemplari sopravvivono ancora, possederli è illegale, rendendo improbabile che chiunque ne possieda uno si farà mai avanti pubblicamente.
La produzione di monete in dollari non riprese fino al dollaro Eisenhower nel 1971. Quella moneta, tuttavia, non ha contenuto d'argento, ad eccezione di quelle incluse in speciali set di prova di zecca. Allo stesso modo, i dollari di Susan B. Anthony e Sacagawea coniati per la circolazione non contengono argento, rendendo il Dollaro della Pace l’ultimo vero dollaro d’argento.
Queste monete potrebbero interessarti
1 Dollaro Stati Uniti d
1 Dollaro Stati Uniti d'America (1776 - ...
il gruppo ha   270 monete / 228 prezzi
2024-04-22 - New coin is added to 50 Baht Thailandia Argento


    50 Baht Thailandia Argento
il gruppo ha    2 monete / 1 prezzi



Thailand - 50 Baht 1974 - Rhinoceros - WWF SERIES, SILVER PROOF
2024-04-22 - Historical Coin Prices
1/6 Thaler Regno di Hannover (1814 - 1866) Argento ...
Prezzi da fonti pubbliche
Dettagli