Storia del nome Nel 1500, il conte Hieronymus ...

Storia del nome
Nel 1500, il conte Hieronymus Schlick di Boemia iniziò a coniare monete conosciute come Joachimstaler (dal tedesco thal, o oggigiorno solitamente Tal, "valle", affine a "dale" in inglese), dal nome Joachimstal, la valle dove veniva estratto l'argento ( Valle di San Gioacchino, oggi Jáchymov; allora parte del Sacro Romano Impero, ora parte della Repubblica Ceca). Joachimstaler fu successivamente abbreviato in taler, una parola che alla fine trovò la sua strada in danese, svedese e norvegese come daler, olandese come daalder, etiope come talari, italiano come tallero, fiammingo come daelder e inglese come dollaro.


Sviluppo dell'uso
Il nome dollaro è storicamente correlato al tolar boemo (XVI secolo) e anche al successivo tolar sloveno (1991), daalder nei Paesi Bassi, Reichsthaler in Germania e daler in Svezia, Danimarca e Norvegia. Il Guldiner può essere fatto risalire al 1486 quando l'arciduca Sigismondo del Tirolo, un piccolo stato a nord di Venezia, emise una moneta delle dimensioni di un dollaro che fu chiamata "Guldiner". Le forniture d'argento erano piccole e ciò limitava il conio.
Le monete d'argento tedesche Thaler furono coniate per la prima volta nel 1520 da argento prelevato da una miniera a Joachimsthal, in Boemia, nel Sacro Romano Impero. Non molto tempo dopo l'emissione, queste monete presero il nome di Joachimsthalers. Successivamente, monete di dimensioni e peso simili furono chiamate Thaler, o dollaro, indipendentemente dall’autorità emittente, e continuarono ad essere coniate fino al 1872.
Il dollaro leone olandese circolò in tutto il Medio Oriente e fu imitato in diverse città tedesche e italiane. Era popolare anche nelle Indie orientali olandesi e nella colonia olandese dei Nuovi Paesi Bassi (New York). Il dollaro leone è circolato anche nelle Tredici Colonie durante il XVII e l'inizio del XVIII secolo. Gli esemplari circolanti nelle colonie erano solitamente abbastanza ben indossati, tanto che il disegno non era completamente distinguibile, quindi a volte venivano chiamati "dollari per cani". Questa valuta olandese si è fatta strada verso la costa orientale degli Stati Uniti a causa dell'aumento degli scambi delle navi coloniali olandesi con altre nazioni. Verso la metà del 1700 fu sostituito dagli 8 reales spagnoli.
Il peso spagnolo o i pezzi da otto (real de a ocho) divennero noti anche come dollaro spagnolo nel mondo anglofono a causa della loro somiglianza in termini di dimensioni e peso con le monete d'argento tedesche Thaler. Valeva otto real (da qui il soprannome di “pezzi da otto”), e ebbe ampia diffusione nel corso del XVIII secolo nelle colonie spagnole del Nuovo Mondo e nei territori spagnoli dell'Asia, in particolare nelle Filippine. L'uso del dollaro spagnolo e del tallero di Maria Teresa come moneta a corso legale per i primi Stati Uniti e le sue frazioni erano il pilastro del commercio. Sono molte le ragioni per il nome della valuta di quella nazione. [citazione necessaria] Con la Rivoluzione americana del 1775, queste monete spagnole divennero ancora più importanti. Sostenevano la carta moneta autorizzata dalle singole colonie e dal Congresso continentale.
Tuttavia, la parola dollaro era in uso nella lingua inglese come slang o pronuncia errata per il tallero per circa 200 anni prima della rivoluzione americana, con molte citazioni nelle opere di Shakespeare che si riferivano ai dollari come denaro. I dollari spagnoli erano in circolazione nelle Tredici Colonie che divennero gli Stati Uniti, e avevano corso legale in Virginia. Queste monete erano la moneta standard allora in uso negli Stati Uniti. Il 2 aprile 1792, Alexander Hamilton, allora Segretario del Tesoro, fece un rapporto al Congresso dopo aver determinato scientificamente la quantità di argento nelle monete del dollaro macinato spagnolo che erano allora correntemente utilizzate dalla gente. Come risultato di questo rapporto, il dollaro è stato definito come un'unità di misura di 371 4/16 di grani (24,057 grammi) di argento puro o 416 grani di argento standard (l'argento standard è definito come 1.485 parti di argento fino e 179 parti di lega). . Pertanto la carta non è il dollaro, ma 'vale', non 'è', 1 dollaro (certificato d'argento americano). Nella sezione 20 della legge, si specifica che la “moneta di conto” degli Stati Uniti deve essere espressi in quegli stessi “dollari” o parti di essi. Tutte le monete minori erano definite anche in termini di percentuali della moneta primaria - il dollaro - in modo tale che mezzo dollaro conteneva 1/2 della quantità d'argento di un dollaro, un quarto di dollaro ne conteneva 1/4 e così via.
Monete conosciute come "dollari di cardo" erano in uso anche in Scozia durante il XVII secolo, e si sostiene che l'uso della parola inglese, e forse anche l'uso della moneta, iniziò all'Università di St Andrews. Ciò spiega la somma di “Diecimila dollari” menzionata in Macbeth (Atto I, Scena II), anche se il vero Macbeth, su cui si basa l'opera, visse nell'XI secolo, rendendo il riferimento anacronistico; tuttavia gli anacronismi non sono rari nell'opera di Shakespeare.
Agli inizi del XIX secolo, una moneta britannica da cinque scellini, o corona, veniva talvolta chiamata “dollaro”, probabilmente perché il suo aspetto era simile al dollaro spagnolo. Questa espressione riapparve negli anni '40, quando le truppe statunitensi arrivarono nel Regno Unito durante la seconda guerra mondiale. All'epoca un dollaro americano valeva circa 5 scellini, quindi alcuni soldati americani iniziarono a chiamarlo dollaro. Di conseguenza, chiamarono la mezza corona "mezzo dollaro".
In un atto approvato nel gennaio 1837, la lega fu cambiata all'11%, con l'effetto di contenere la stessa quantità di argento ma di essere ridotta in peso a 412 1/4 grani di argento standard che fu cambiato al 90% puro e 11 % di lega. Il 21 febbraio 1853 la quantità di argento nelle monete frazionarie fu ridotta in modo che non fosse più possibile combinare le monete frazionarie per ottenere la stessa quantità di argento contenuta nel dollaro.


Paesi che attualmente utilizzano il dollaro
Antigua e Barbuda, Australia e suoi territori esterni, Bahamas, Barbados, Belize, Brunei, Canada, Dominica, Timor Est, Ecuador, El Salvador, Stati Federati di Micronesia, Fiji, Grenada, Guyana, Hong Kong, Giamaica, Kiribati, Liberia, Isole Marshall, Namibia, Nauru, Nuova Zelanda e suoi territori esterni, Palau, Saint Kitts e Nevis, Santa Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Singapore, Isole Salomone, Suriname, Taiwan, Trinidad e Tobago, Tuvalu, Stati Uniti e suoi territori , Zimbabwe

Queste monete potrebbero interessarti
10 Dollaro Stati Uniti d
10 Dollaro Stati Uniti d'America (1776 - ...
il gruppo ha   245 monete / 198 prezzi
1 Dollaro Canada Argento Elisabetta II (1926-2022)
1 Dollaro Canada Argento Elisabetta II ( ...
il gruppo ha   2 monete / 1 prezzi
2024-04-20 - New coin is added to 250 Fils Iraq Nichel


    250 Fils Iraq Nichel
il gruppo ha    2 monete / 1 prezzi



IRAQ 1970 250 Fils FAO Date Palms UNC - USA SHIPPING ONLY
2024-04-20 - Historical Coin Prices
1 Denaro Serbia Argento
Prezzi da fonti pubbliche
Dettagli