L'antoniniano era una moneta usata durant ...

L'antoniniano era una moneta usata durante l'Impero Romano che si pensa fosse valutata 2 denari. Inizialmente era d'argento, ma venne lentamente degradato al bronzo. La moneta fu introdotta da Caracalla all'inizio del 215 ed era una moneta d'argento simile al denario, tranne per il fatto che era leggermente più grande e raffigurava l'imperatore che indossava una corona radiata, indicando che era valutata il doppio. L'Antoniniani raffigurante donne (di solito la moglie dell'imperatore), presentava il busto poggiato su una falce di luna.
Ma già al momento della sua introduzione il suo contenuto d'argento era pari solo a 1,5 denari. Ciò ha contribuito a creare inflazione: le persone hanno rapidamente accumulato denari, mentre sia gli acquirenti che i venditori hanno riconosciuto che la nuova moneta aveva un valore intrinseco inferiore e hanno aumentato i prezzi per compensare. Le scorte di lingotti d'argento stavano scarseggiando poiché l'Impero Romano non stava più conquistando nuovi territori e perché una serie di imperatori soldati e ribelli avevano bisogno di monete per pagare le loro truppe per acquistare lealtà. Quindi ogni nuova emissione dell'Antoniniano conteneva meno argento della precedente, e ciascuna di esse contribuiva all'inflazione. Verso la fine del III secolo le monete erano quasi interamente realizzate in bronzo, ricavato da vecchie monete fuse come il sesterzio. Venivano prodotte grandi quantità, gran parte delle scorte erano falsificazioni contemporanee, spesso con leggende e disegni sbagliati. Le singole monete erano ormai praticamente prive di valore e furono perse o scartate a milioni. Oggi le monete sono reperti estremamente comuni. La situazione non era diversa dall’iperinflazione della Repubblica di Weimar nella Germania degli anni ’20, quando la carta moneta veniva stampata in sconsiderata abbondanza. La moneta cessò di essere utilizzata alla fine del terzo secolo, quando una serie di riforme monetarie tentarono di arrestarne il declino emettendo nuovi tipi.
I numismatici moderni usano questo nome per la moneta perché non si sa come fosse chiamata nell'antichità. Il nome gli è stato dato perché un antico documento romano chiamato Historia Augusta (di solito di scarsa affidabilità) si riferisce a monete d'argento che prendono il nome da un Antonino in diverse occasioni (diversi imperatori romani tra la fine del II e l'inizio del III secolo portavano questo nome, tra gli altri). . Poiché la moneta d'argento di Caracalla era una nuova emissione, è stata fatta un'associazione con essa e, sebbene l'associazione sia certamente falsa, il nome è rimasto.

2024-05-21 - Historical Coin Prices
1 Cent Canada Bronzo Vittoria (1819 - 1901)
Prezzi da fonti pubbliche
Dettagli
2024-05-16 - Historical Coin Prices
1 Duplone Svizzera Oro
Prezzi da fonti pubbliche
Dettagli