Nel 1907 una collaborazione tra il dinamico p ...

Nel 1907 una collaborazione tra il dinamico presidente Theodore Roosevelt e il famoso scultore americano Augustus Saint-Gaudens portò a nuovi progetti sia per il Augustus Saint-Gaudens moneta d'oro da venti dollari e moneta d'oro da dieci dollari. Il nuovo disegno dell'aquila presentava un nativo americano sul dritto e un'aquila in piedi sul retro. L'indiano è stato modellato sulla figura di Nike (che rappresenta la Vittoria) che faceva parte del monumento equestre Sherman di Saint-Gauden situato all'ingresso del Central Park di New York, e il retro era una rappresentazione del simbolo dell'America, l'aquila calva. Sebbene gli effetti scultorei dei disegni originali siano ammirati (più evidenti sui pezzi Wire Rim e Rounded Rim inizialmente prodotti), la rappresentazione della Libertà adornata da un copricapo cerimoniale non indossato dalle donne native americane era incongrua; e l'aquila, sebbene in posa drammatica, non è una rappresentazione anatomicamente corretta di un'aquila calva (le gambe sono più lunghe, per esempio).

Licenza artistica a parte, un problema maggiore per la Zecca era il fatto che il bordo rialzato delle prime aquile Indian Head non si impilava e i pezzi del bordo arrotondato modificato apparentemente non colpivano con una qualità soddisfacente. Fu lasciato allo spesso diffamato incisore di menta Charles Barber apportare ulteriori modifiche (aveva anche cambiato il bordo rialzato con il bordo arrotondato) in modo che l'aquila Indian Head potesse essere prodotta in modo efficiente e in quantità sufficienti per il commercio; o come lo ha descritto uno studioso, “trasformare progetti inutilizzabili in qualcosa di pratico”. Gli sforzi di Barber vengono spesso criticati, ma i cambiamenti hanno avuto successo in termini di produzione e nei primi due anni del tipo furono coniate centinaia di migliaia di aquile. Le prime aquile Indian Head omettevano il motto IN GOD WE TRUST, che appariva sulla precedente aquila Liberty Head, e che era in realtà imposto dall'Atto del 3 marzo 1865, ma interrotto da Saint-Gaudens.

10 Dollars Gold Molti commentatori attribuiscono questa omissione alla pura forza di volontà di Teddy Roosevelt, che apparentemente credeva che mettere un sentimento religioso nelle monete in circolazione fosse una forma di blasfemia (la stessa moneta apparsa nel piatto delle offerte di questa settimana potrebbe essere sul tavolo da gioco la prossima settimana). Il Congresso tuttavia non fu d'accordo, probabilmente incoraggiato da una forte opinione pubblica, e il motto fu aggiunto sul retro per le emissioni prodotte più tardi nel 1908. In quello che forse era un tributo alle capacità artistiche di Saint-Gaudens, Bella Lyon Pratt utilizzò una copia virtuale dell'oro aquila rovesciata da dieci dollari nei suoi progetti per le monete d'oro del quarto di aquila e della mezza aquila della stessa epoca. Le aquile Indian Head With Motto furono coniate ogni anno dal 1908 al 1916, ma nessuna fu coniata dal 1917 al 1919, dal 1921 al 1925, dal 1927 al 1929 o nel 1931. Sebbene oltre 300.000 aquile With Motto Indian Head furono coniate nel 1933, l'ultimo anno di questo tipo, la maggior parte fu fusa prima della vasta distribuzione dopo l'ordine esecutivo 6102 del presidente Franklin Roosevelt dell'aprile 1933, che limitava severamente il possesso di oro da parte dei cittadini statunitensi.

I volti della Libertà sono lasciati a sinistra sul dritto, indossando un berretto piumato che mostra la LIBERTA' sul davanti. Ciocche di capelli fluenti appaiono sotto il copricapo sulla fronte e da un lato all'altro. Tredici stelle a sei punte formano un arco all'interno del terzo superiore dell'orlo rialzato sopra, pur toccandole leggermente, le piume del copricapo. La data è centrata in basso, affollando sia il ritratto che il bordo. Sul rovescio una maestosa aquila è rivolta a sinistra e poggia su un fascio di frecce con intrecciato un ramoscello d'ulivo. All'interno del bordo rialzato ci sono STATI UNITI D'AMERICA in alto e DIECI DOLLARI in basso, le parole di entrambe le leggende separate da punti centrati, un po' triangolari. In alto a destra, sopra ma toccando l'aquila e sotto OF AMERICA c'è E PLURIBUS UNUM , ogni parola su una riga separata; a sinistra dell'aquila c'è I N GOD WE TRUST , anch'esso su tre righe. Il bordo ha 46 stelle in rilievo fino al 1911 e 48 stelle dal 1912 in poi (le stelle che rappresentano il numero di stati dell'Unione). Nessuna aquila testa indiana con motto fu coniata a Filadelfia, Denver e San Francisco; I segni di zecca D e S sono a sinistra di TEN, sotto la punta del ramo d'ulivo, con il bordo inferiore parallelo al bordo curvo.

INDIAN HEAD TEN DOLLARS Progettista: Augustus Saint-Gaudens, con modifiche di Charles Barber
Tiratura: alta 4.463.000 (1932), bassa 30.100 (1911-D). Le cifre relative alla coniazione potrebbero non riflettere accuratamente la disponibilità, a causa del ritiro e dello scioglimento delle monete d'oro.
Tiratura prova: alta 204 (1910), bassa 50 (1914)
Denominazione: $ 10,00
Diametro: 27 mm, bordo con 46 stelle in rilievo (48 stelle dal 1912 in poi)
Contenuto di metallo: 90% oro, 10% rame
Peso: 16,72 grammi
Varietà: sono state identificate alcune variazioni minori dello stampo.

Fonte: http://www.coinlink.com

Queste monete potrebbero interessarti
10 Dollaro Stati Uniti d
10 Dollaro Stati Uniti d'America (1776 - ...
il gruppo ha   311 monete / 293 prezzi
2024-04-19 - Historical Coin Prices
1 Thaler / 32 Shilling Amburgo Argento Ferdinando ...
Prezzi da fonti pubbliche
Dettagli
2024-04-20 - New coin is added to 1 Peso Filippine Argento Alfonso XIII of Spain (1886 - 1941)


    1 Peso Filippine Argento Alfonso XIII of Spain (1886 - 1941)
il gruppo ha    44 monete / 42 prezzi



1897, Philippines (Spanish Colony), Alfonso XIII. Silver Peso Coin. PCGS UNC+ Mint Year: 1897 Reference: KM-154. Denomination: Peso Mint Place: Valencia Condition: Certified ...